Nouveau sur-realisme

La mostra digital-art dal titolo “Nouveau sur-realisme”, si vuole ricollegare alla precedente raccolta di immagini dal titolo” Visionary”, della quale riprende il carattere visionario, modificando però il riferimento tematico che dal paesaggio delle metamorfosi naturali ora tende alla osservazione del rapporto oggetto-uomo-paesaggio. Collocando degli elementi volutamente contrastanti nel contesto dell’immagine in un modo analogo all’accostamento automatico di oggetti, apparentemente tra loro scollegati, proprio del surrealismo, si perviene alla decodifica soggettiva di una loro logica connessione, scavando  all’interno dei meccanismi legati alle molteplici suggestioni che emergono dalla sfera dei sogni. Si perviene così a dei paesaggi trasfigurati, disaggregati e accostamenti fantastici, legati da una linea sottile che scaturisce dalle sensazioni che il nostro ambiente quotidianamente ci offre, dandoci forse contezza del pericolo di degrado che incombe sui nostri paesaggi reali, più di qualsiasi altra riflessione compiuta a livello cosciente. La prima immagine dal titolo “osserv-azione immobile” mostra la condizione dell’uomo contemporaneo che si pone come un osservatore immobile delle innumerevoli trasformazioni che, sempre più spesso, stravolgono i nostri paesaggi. In questo suo immobilismo però l’uomo in realtà produce una azione, poichè collabora, pun non avendone consapevolezza, alle devastazioni dei territori che lo circondano. La ripetitività modulare delllo sfondo invece, rappresenta il pericolo della omologazione e della perdita di identità dei paesaggi antropici e naturali.